La predicazione è l’esposizione del messaggio della Bibbia, che, in quanto Parola di Dio, dovrà essere sempre al centro di quello che diciamo.

Il messaggio della Bibbia, però, non ci arriva in modi soprannaturali (anche se questo è avvenuto nel corso della storia) ma attraverso messaggeri umani.

Questo è avvenuto in passato, quando Dio si è servito di uomini come noi per formare il canone della Bibbia che è nelle nostre mani. Questo avviene anche oggi nella predicazione.

In due definizioni della predicazione che ho in precedenza citato leggiamo, infatti:

  • “La predicazione espositiva è la comunicazione di un concetto biblico [….] che lo Spirito Santo prima applica alla personalità e all’esperienza del predicatore e poi, attraverso il predicatore, applica agli uditori.” (Robinson)
  • “Predicazione = la comunicazione orale di una verità biblica da parte dello Spirito Santo, attraverso una personalità umana (Vines & Shaddix)

La predicazione prevede un “predicatore”, che è il messaggero attraverso il quale il messaggio della Bibbia arriva a chi lo ascolta.

Questo principio (che in prima battuta potrebbe anche sembrare scontato) ha importanti implicazioni pratiche per il nostro servizio. Ne voglio citare alcune come motivo di riflessione e preghiera, senza volere in questo articolo spiegarle e approfondirle:

  • la preparazione del messaggero è altrettanto importante quanto la preparazione del messaggio
  • le mie esperienze ed il mio stato d’animo possono influenzare la mia esposizione del testo biblico
  • Dio vuole usare la mia personalità (il mio modo di esprimermi, le mie esperienze, la mia sensibilità) per comunicare il suo messaggio in un modo specifico ad uno specifico gruppo di persone
  • nella predicazione devo “essere me stesso” e non cercare di imitare lo “stile” di altri predicatori
  • chi sono e quello che faccio nella mia vita influenza la ricezione del messaggio da parte di chi lo ascolta (tanto più quando sono conosciuto)
  • devo applicare il testo biblico prima alla mia vita e poi alla vita di chi ascolta la mia predicazione.

Vedi altre implicazioni o hai oltre osservazioni sul ruolo del messaggero nella predicazione della Bibbia? Scrivile nei commenti!

Annunci