“Non è un caso che innalzare Cristo e la gloria del Padre sia il modo migliore per cambiare il comportamento. La predicazione “moralista” senza una base teologica sembra un rimprovero continuo a “fare di più, fare meglio” e usa il senso di colpa per motivare il comportamento (una discutibile pratica pastorale che produce solo un cambiamento temporaneo). Al contrario, la visione di Dio suscita santi affetti, che sono la sede della volontà, e forma una visione del mondo profondamente Cristiana.”

Tratto da “Preaching with Variety” di J.D. Arthurs

Annunci