La chiesa o, più correttamente, le persone nella chiesa dovrebbero smettere di aggiungere la parola “ma” alla fine delle loro frasi a riguardo della grazia. La grazia più qualcosa non è più grazia. La grazia meno qualcosa non è più grazia. (Andy Stanley)

La grazia è un favore immeritato. La grazia è qualcosa che non potevamo, non possiamo e non potremo mai guadagnarci.

La grazia viene concessa ad un condannato, a qualcuno che è stato riconosciuto colpevole e meritevole di una pena. La grazia non è la “condizionale”, che permette al condannato di evitare la pena se non ripete il reato per un certo tempo. La grazia è un “regalo”, che non deve e non potrà mai essere ricambiato.

Questa è la grazia che ci viene offerta in Gesù. Questa è la grazia di cui ci parla il Vangelo.

E quando a questa grazia aggiungiamo qualcosa (che noi possiamo fare), o togliamo qualcosa (di quello che Dio ha fatto), noi non predichiamo più il Vangelo.

Annunci